Seminario – Per una nuova cultura del Paesaggio verso la Green Deal Strategy

L’attualità della Convenzione Europea del Paesaggio nella prospettiva educativa. Venerdi 20 novembre 2020.

La Convenzione Europea del Paesaggio, adottata dal Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa e aperta alla firma degli Stati membri a Firenze il 20 ottobre 2000, è il primo trattato internazionale esclusivamente dedicato al paesaggio europeo. A vent’anni da questo passo importante per costruire una coscienza europea del patrimonio, si sono svolte molte iniziative per valutarne l’impatto sui cittadini e sulle istituzioni.

In questo quadro di eventi, il Centro interdipartimentale per la ricerca sul paesaggio (CIRP) dell’Università Politecnica delle Marche, su invito dell’associazione Italia Nostra – da anni impegnata nel sostegno all’educazione al patrimonio nella scuola ha promosso un confronto con due atenei italiani (Padova e Cagliari) impegnati in un approccio multidisciplinare ai temi del paesaggio. L’obiettivo è tracciare un bilancio sulle azioni svolte e condividere le prospettive future di ricerca e di formazione in una maggiore sinergia con il mondo della scuola.

Gli atenei di Ancona, Padova e Cagliari, insieme alla rete delle università europee per il paesaggio (UNISCAPE), proporranno un percorso educativo, articolato tra seminari e laboratori didattici, da offrire alle scuole interessate. L’obiettivo primario è l’educazione alla cittadinanza attiva per sollecitare le istituzioni a compiere scelte partecipate e ad assicurare le giuste risorse alla tutela e valorizzazione del paesaggio.

La partecipazione in apertura del Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, è un segnale incoraggiante di interesse alla proposta. Anna Marson, tra i maggiori esperti e componente dell’Osservatorio nazionale per la qualità del paesaggio istituito dal Mibact, esporrà le criticità e i ritardi del nostro Paese in confronto con l’esperienza europea.

Il maestro Tullio Pericoli, che aveva già sostenuto con una sua opera la prima campagna di Italia Nostra ‘Paesaggi sensibili’ nel 2008, ha confermato la sua grande sensibilità ai temi della salvaguardia del patrimonio concedendo l’uso dell’immagine di una sua opera recente (Focolai, 2017) legata alle terre colpite dal terremoto del 2016/2017.

Per informazioni:
Italia Nostra – Settore Educazione e Formazione al Patrimonio (educazioneformazione@italianostra.org)
CIRP Univpm – prof. Andrea Galli (a.galli@univpm.it); prof. Antonello Alici (a.alici@univpm.it)